fbpx

A partire dal 7 novembre 2019 – e fino al 26 dello stesso mese – le imprese potranno compilare le domande per avere accesso al voucher per consulenza in innovazione, il cosiddetto “Innovation manager”. L’invio della domanda è previsto a partire dalle ore 10:00 del 3 dicembre 2019. Le domande saranno accolte in ordine cronologico.

La misura Voucher per consulenza in innovazione è l’intervento che, in coerenza con il Piano nazionale “Impresa 4.0”, sostiene i processi di trasformazione tecnologica e digitale delle PMI e delle reti di impresa di tutto il territorio nazionale attraverso l’introduzione in azienda di figure manageriali in grado di implementare le tecnologie abilitanti previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, nonché di ammodernare gli assetti gestionali e organizzativi dell’impresa, compreso l’accesso ai mercati finanziari e dei capitali.
La dotazione finanziaria stanziata per l’attuazione dell’intervento è pari a 75 milioni di euro ripartita per ciascuna delle annualità 2019, 2020 e 2021.

Cos’è l’Innovation Manager?
Si tratta di una figura decisiva per le aziende che vogliono accelerare i propri processi di innovazione e trasformazione digitale. Il manager dell’innovazione è dunque un professionista che si occupa di favorire processi di digitalizzazione e riorganizzazione aziendale e di sviluppare competenze, sul piano tecnico e manageriale, che consentano la gestione dei profili di complessità organizzativa e produttiva che impone la trasformazione tecnologica.

A chi si rivolge la misura?
Il voucher è diversificato in base alla tipologia di impresa che ne fa richiesta:

  • Per le micro e piccole imprese il contributo è pari al 50% dei costi sostenuti ed entro il limite massimo di 40mila euro;
  • Per le medie imprese è del 30% entro il limite massimo di 25mila euro;
  • Nel caso dei contratti di rete il voucher è del 50% entro il limite massimo di 80mila euro.

  • Quali sono le spese ammissibili?
    Le spese ammissibili al contributo devono essere sostenute a titolo di compenso per le prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell’innovazione qualificato, indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete.

    Sono ammissibili spese per:

  • Integrazione delle tecnologie della Next production revolution
  • Big data e analisi dei dati
  • Realtà virtuale (RV) e realtà aumentata (RA)
  • Integrazione e sviluppo digitale dei processi aziendali
  • Manifattura additiva e stampa tridimensionale
  • Internet delle cose e delle macchine.

  • Software Business supporta la tua azienda in questa incredibile opportunità di crescita e innovazione tecnologica. Siamo al fianco della tua impresa per facilitare la partecipazione al programma ed esplorare tutti i vantaggi di questa importante iniziativa finalizzata allo sviluppo competitivo del business.